Le malattie sessualmente trasmissibili

malattie sessualmente trasmissibili coppia

Le malattie sessualmente trasmissibili (MST), chiamate un tempo malattie veneree (da Venere, dell’amore e della fertilità) sono malattie infettive che si contraggono tramite il contatto diretto con il partner infetto durante tutti i tipi di rapporto sessuale (compreso quello orale e anale), con il contatto diretto con liquidi organici come lo sperma, le secrezioni vaginali, il sangue o la saliva.

I giovani sono fortemente a rischio per la precocità del primo rapporto sessuale, per i successivi tempi di esposizione al contagio e per il numero di partner occasionali (1 adolescente su 20 contrae una malattia).

I sintomi possono essere assenti per diverso tempo e poi comparire a distanza di anni, anche causando gravi conseguenze come alterazioni della salute riproduttiva, materna  e neonatale o forme tumorali.

L’unica arma è la prevenzione

L’unica modalità di prevenzione è l’utilizzo corretto del preservativo sin dai primi istanti e per qualsiasi tipo di rapporto sessuale; curare l’igiene intima, non sedersi in bagni pubblici o di persone sconosciute, non scambiare biancheria intima.

In caso di secrezioni vaginali e/o anali anomale, prurito e/o bruciore intimo, arrossamenti, piaghe  e/o croste nelle aree genitali, rivolgersi immediatamente a uno specialista.

La diagnosi precoce, infatti, può contenere i danni provocati dai germi patogeni.

Avvisare sempre il partner di essere portatori di MST.

Naturalmente sono da evitare scambi di siringhe, rasoi, oggetti da taglio non ben sterilizzati (utilizzati durante l’esecuzione di tatuaggi o piercing.

Malattie sessualmente trasmissibili: gli agenti infettanti

Gli agenti infettanti sono molti e spesso hanno azione favorente l’un con l’altro, tra i più frequenti e noti ricordiamo:

VIRUS:

BATTERI:

  • Clamidia
  • Sifilide
  • Gonorrea

PARASSITI:

  • Trichomonas
  • Scabbia
  • Pediculosi del pube

MICETI:

Candida

UTILIZZO CORRETTO DEL PRESERVATIVO: consigli

Preservativi esistenti

  • PROFILATTICO maschile
  • FEMIDOM (condom femminile, sicuro come quello maschile, poco utilizzato in Italia)
  • DENTAL DAM (per i rapporti orali, 1 solo utilizzo, dallo stesso lato)

Avvertenze

  • Ad ogni rapporto sessuale va utilizzato un preservativo nuovo
  • Controllare la data di scadenza
  • Conservarlo lontano da fonti di calore
  • Non romperlo con unghie o oggetti taglienti
  • Non utilizzarlo con lubrificanti oleosi perché potrebbe diminuire l’efficacia

Nella prevenzione alla MST, l’ecosistema vaginale sano garantisce un ruolo importante nella difesa alle aggressioni batteriche o virali:

  • usare detergenti intimi con pH mirati all’età della donna (in età fertile e in gravidanza è fondamentale rispettare il pH = 4,5), non troppo aggressivi o chimici e non più di 1-2 volte al dì
  • evitare deodoranti intimi
  • utilizzare indumenti intimi di cotone e fibre naturali
  • non utilizzare in maniera routinaria assorbenti interni (meglio se esterni e di cotone/lavabili)
  • con l’utilizzo sistemico di antibiotici, associare sempre fermenti lattici vaginali e l’introduzione della vitamina C
  • mantenete il vostro intestino in salute con una dieta equilibrata e sana
  • evitate indumenti troppo stretti e sintetici.

In ultima analisi, ricordiamo l’importanza della intima conoscenza del proprio partner e invitiamo le giovani donne a non correre mai il rischio di avere rapporti scoperti (senza uso di preservativo) con uomini sconosciuti o sotto l’effetto di alcool e droghe che diminuiscano la lucidità e la capacità di discernimento della donna.

Un rapporto NON PROTETTO può cambiarti la vita per sempre. 

Presso la Doctors & Doulas puoi trovare spesso un’ostetrica con cui discutere di questi argomenti, in caso di dubbio di rapporti pericolosi puoi eseguire un tampone con la ricerca di tutti i principali germi imputati. Di fronte ad una patologia infettiva potete poi ottenere la consulenza di una ginecologa esperta e risolvere così sul nascere un problema che, se trascurato può lasciare un danno permanente.