Melograno e zucca, alleati del benessere

I primi due protagonisti del nostro viaggio alimentare sono loro, il melograno e la zucca. Certo, è facile catalogarli sotto “frutta e verdura” e sapere che, in linea di massima, “fanno bene”. Ma sappiamo davvero perché?

Mangiare seguendo le stagioni

Non ci stancheremo mai di ripetere quanto la nostra salute sia condizionata dalla nostra dieta. Nei nostri libri consigliati, infatti, trovate diversi titoli tutti dedicati all’alimentazione. Una regola fondamentale, che spesso ci dimentichiamo di seguire, è di comprare e consumare frutta e verdure seguendo la loro stagionalità. Per questo, per quanto ci tentino magari quelle zucchine o quelle fragole, è meglio aspettare l’anno successivo. Ne gioverà il vostro corpo (per il gusto e per le proprietà) ma anche il vostro portafogli!

A Novembre, zucca e melograno sono più che di stagione: cerchiamo di capire perché sia importante consumarli.

La zucca e le sue proprietà

La zucca è un ortaggio povero di calorie, ma naturalmente ricco di fibre. Questo la rende particolarmente saziante. Inoltre, essendo un ortaggio dalle qualità antiossidanti, è un valido alleato per la salute del cuore. È ricchissima di acqua (addirittura 94 grammi su un etto di prodotto) e povera di zuccheri. Contiene tanto carotene, cioè la sostanza che l’organismo utilizza per produrre la vitamina A, con proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Oltre alla vitamina A, la zucca contiene anche le vitamine C e B1 insieme a molti minerali tra cui calcio, fosforo sodio e potassio.

Non dimentichiamoci dei semi! Contengono infatti la cucurbitina, una sostanza utile nella prevenzione delle disfunzioni e deidisturbi dell’apparato urinario. In alcuni preparati, la zucca è infatti un ingrediente di spicco contro la cistite. I semi, infine, sono ricchi di acidi grassi essenziali, acido linoleico ed alfa-linoleico – rispettivamente Omega-6 e Omega-3.

melograno e zucca

Il melograno e le sue proprietà

Il melograno è una buona fonte di fibre solubili e insolubili, utili per una buona digestione e per proteggere la salute dell’intestino. Al frutto del melograno sono inoltre associati benefici in termini di riduzione del peso, di controllo del colesterolo, di miglioramento delle difese immunitarie e della circolazione e di protezione dai tumori (in particolare da quello alla prostata e dai linfomi). L’assunzione di ellagitannini come la granatina B e la punicalagina presenti nel succo di melagrana può ridurre il rischio cardiovascolare contrastando l’azione dei radicali liberi. l frutto di melograno appartiene al VI e VII gruppo fondamentale degli alimenti – cibi ricchi di vitamina A, cibi ricchi di vitamina C. È anche ricco d’acqua, fibre, fruttosio, sali minerali e antiossidanti.

Potete trovare qui un’idea per consumare insieme questi due alimenti della salute, per un contorno gustoso e, soprattutto, sano.