Tre abitudini anti-stress da adottare subito

tre abitudini anti-stress da adottare subito

Tre abitudini anti-stress da adottare subito

“Sono stressata, mi serve una vacanza…”, “non riesco a dormire, la mia pelle è orribile, tutta colpa dello stress!” E poi mal di stomaco, cefalee, stanchezza improvvisa, perdita di appetito… Le vacanze sono finite, l’estate cede il posto all’autunno e con questo anche alle preoccupazioni. Lo stress da rientro è un fatto oggettivo e può essere difficile superarlo! L’autunno può essere visto come una stagione di rinascita, non per forza come un nemico: ecco perché oggi vi elenchiamo tre abitudini anti-stress da adottare subito per non rientrare in una routine dannosa.

1) Prendersi cura della propria alimentazione

Lo sappiamo, non sempre è facile e su questi schermi vi abbiamo ripetuto questo consiglio un’infinità di volte. Ma non smetteremo mai di sottolineare l’importanza di un’alimentazione sana per ogni aspetto del nostro benessere, stress compreso!

L’epigenetica, infatti, ci dimostra come l’alimentazione influenzi i sistemi di regolazione generale dell’organismo: quando siamo stressati, alcune sostanze nutritive (vitamine del gruppo B, vitamina C, zinco, magnesio…) vengono esaurite più velocemente: è quindi bene integrarle al meglio con la nostra dieta. Vi consigliamo di leggere questo articolo per iniziare subito a migliorare la vostra alimentazione.

Inoltre, per quanto possiamo essere tentati da quel caffè in più o dal drink alcolico a fine giornata lavorativa, meglio pensarci due volte: l’alcool e la caffeina sono responsabili dell’aumento della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca, scombussolando i cicli del sonno e aumentando potenzialmente la sensazione di ansia.

2) Via libera all’esercizio fisico

Anche questo è un consiglio che tanti non vogliono sentirsi dire! Per alcuni può suonare strano: dopo un’intensa giornata lavorativa, una camminata al parco è in fondo alla lista delle priorità, vorresti solo buttarti sul divano e guardare un po’ di TV. Eppure bastano 20 minuti di camminata al giorno: se affrontato con regolarità, l’esercizio produce endorfine, che contrastano lo stress e producono una sensazione di energia e vitalità.

3) La consapevolezza mentale è tutto

Infine, sistemata la nostra alimentazione, possiamo ottenere dei risultati sorprendenti se all’attività fisica andremo ad associare tecniche di meditazione o di rilassamento. Sembra surreale, ma concentrandoci su noi stessi attraverso un’analisi approfondita del nostro corpo, analizzando passivamente le nostre sensazioni (la pesantezza degli arti, il calore, la respirazione, il battito cardiaco…),  si può arrivare a un senso di rilassatezza inaspettato.

Ricordiamo: l’equilibrio di un corpo parte sempre dalla sua mente!